Categorie
Database

Come Creare un Programma per la Gestione del Magazzino

Per chi vuole iniziare a programmare delle semplici applicazioni per la gestione dei dati, il miglior strumento, a mio modo di vedere e dalla mia esperienza, risulta essere Microsoft Access™.


In questa serie di articoli vedremo come costruire un’applicazione per magazzino come MerciGest, il cui download è disponibile in questa pagina. Ovviamente Access non è la cura per tutti i mali, ma all’inizio è la piattaforma perfetta per imparare la struttura delle tabelle e come deve essere creato un database per qualsiasi necessità. In questa serie di lezioni che mi accingo a scrivere, voglio mostrarvi come iniziare a creare dei piccoli applicativi per gli articoli di magazzino, che sono quelli più ricercati ed anche più semplici da fare ( ovviamente la base della gestione di magazzino ).

Prova Calus, il software per la gestione del magazzino di ultima generazione! Download Calus
Non aspettatevi però che io vi faccia l’intera applicazione, ma vi voglio dare solo le basi ed i singoli mattoni per costruire le mura, il resto lo dovete mettere voi con tanta buona volontà. Per chi non conoscesse l’ambiente di Access consiglio di seguire dei corsi che devono insegnare la struttura delle tabelle con indici e collegamenti, il linguaggio SQL ed infine il linguaggio Visual Basic for Application (VBA ) che serve per gestire gli eventi delle nostre form. Trovate il mio corso base su Access direttamente su questo blog a questa pagina.
Quando si crea una nuova applicazione che si basa sulla gestione dei dati, la struttura del database è essenziale per la corretta riuscita del software. Vediamo di studiare il nostro problema ed andare a creare le tabelle del nostro database.

MerciGest
Ecco il risultato che vogliamo ottenere

Avremo sicuramente bisogno di una tabella per i nostri articoli di magazzino, poi una per le unità di misura da collegare all’articolo nei movimenti ed infine i nostri clienti e fornitori. Per quanto riguarda la tabella degli articoli dovremmo inserire dei campi come: codice interno o matricola, descrizione, codice a barre, unità di misura, prezzo, I.V.A. e poco altro. Nell’immagine qui sotto potete vedere la struttura di quella che ho creato:

articoli
Struttura della tabella degli articoli

Come vedete ho inserito un contatore con auto-incremento perché in questo modo avremo ogni articolo di magazzino identificato da un numero intero lungo. Se vedete più in basso noterete come abbia inserito il campo “IDUM” di tipo intero lungo che non è altro che l’identificativo univoco dell’unità di misura. La tabella delle unità di misura quindi avrà il contatore, la sigla di 3-4 caratteri ( kg., gr., ecc ) e volendo anche una descrizione.


Scorta minima ed I.V.A. sono entrambi a precisione singola che va bene per questo tipo di valori, infatti in questo programma tutte le quantità saranno espresse in virgola mobile singola, ma anche doppia andrebbe bene, anche se si occupa il doppio della memoria.

Calus, il software per la gestione del magazzino semplice e di nuova generazione.

Passiamo allora a vedere come sono strutturate le tabelle dei clienti e dei fornitori, ho creato due tabelle, ma si poteva anche inserire un valore booleano per identificare se cliente o fornitore e gestire solo una tabella, per semplicità, in questo tutorial lavoreremo con due:

Tabella Clienti
Struttura della tabella dei clienti
Tabella Fornitori
Struttura della tabella fornitori

Come vi dicevo sopra, i campi sono uguali ed era possibile gestire solo una tabella con un valore booleano: positivo se cliente e negativo fornitore. Noi seguiremo questa strada, ma i più volenterosi di voi potrebbero utilizzare la seconda. All’interno di queste tabelle ci sono dei campi che sono collegati ad altre tabelle da un identificatore univoco ( metto sempre ID.. davanti al nome di questo tipo di campi ). Per avere una visione d’insieme del database sul quale andremo a lavorare, ecco la struttura:

database
Struttura del database per gestione magazzino

Per il momento inserite solo le tabelle da me indicate e quelle collegate, le altre, come quelle dei movimenti,verranno create man mano che avanzeremo nelle lezioni.

Lezione Successiva >>

Categorie
Gestionale Office Windows

Modello Gratuito in Access per Magazzino

MerciGest è un’applicazione gratuita per magazzino open source, distribuita sotto licenza GPL, scritta in Microsoft Access© per la gestione di prodotti, in particolare per carichi, scarichi e resi. Si tratta della bozza del nostro software Calus, un programma semplice e potente per la gestione del magazzino.


L’applicazione è totalmente scritta in VBA per Access©, il linguaggio di programmazione Visual Basic di Microsoft Office© e non presenta macro, in quanto per lo sviluppatore non vengono ritenute potenti quanto un vero e proprio linguaggio di programmazione.

Prova Calus, il software per la gestione del magazzino di ultima generazione! Download Calus
All’apertura, il programma presenta la finestra del menu principale con la quale si può scegliere l’operazione da eseguire, aggiungere o modificare gli articoli di magazzino, inserire un carico, uno scarico o un reso del cliente, il tutto molto semplicemente. Altre operazioni che si possono eseguire sono le stampe della situazione contabile del magazzino, le giacenze ed i riordini della merce. Ultima particolarità del programma è la possibilità di ricercare i valori tra i movimenti fatti in precedenza ed esportare i dati in Microsoft Excel©, ovviamente per chi possiede la suite completa di Office.


L’applicazione è in continua evoluzione e può essere facilmente personalizzata alle proprie esigenze, basta conoscere il linguaggio Visual Basic.

MerciGest
Applicazione gratuita ed open source per il magazzino

L’applicazione in formato sorgente sotto licenza GPL potete scaricarla dal nostro sito web aziendale nella pagina dedicata al progetto, in alternativa potete seguire il nostro tutorial su questo blog per crearlo da zero voi stessi.

MerciGest
Software per la gestione del magazzino

PS: da qualche settimana MerciGest è stato aggiornato ed ha cambiato volto, infatti abbiamo rilasciato la versione desktop dello stesso in forma completamente gratuita, anche questa potete trovarla sulla pagina web del progetto.

Categorie
Windows

Le Nuove Caratteristiche di Windows 10

Disponibile da maggio 2020, il nuovo aggiornamento di Windows 10 ha apportato funzionalità nuove e aggiuntive; andiamo in questo articolo a conoscerne i principali dettagli.

Windows 10-2004 aprile-maggio

La sigla sta a significare il nome dell’aggiornamento, dove “20” sta per 2020 e “04” come progressivo per indicare il mese di aprile, anche se la nomenclatura finale è Windows May 2004, ovvero maggio. L’upgrade non è automatico e quindi gli utenti devono entrare nelle impostazioni, cercare e avviare manualmente l’aggiornamento.

Una delle novità è che si tratta di un aggiornamento completo, ovvero contrariamente alla generazione precedente uscita a novembre 2019 questo nuovo aggiornamento richiede il provisioning completo del sistema operativo; questo significa che ci vorrà un po’ più di tempo per l’upgrade.

Prova Calus, il software per la gestione del magazzino di ultima generazione! Download Calus
Cosa cambia per gli utenti?

Innanzitutto la novità principale è l’arrivo di un sottosistema Windows per Linux nella versione 2, molto utile per gli utenti più esperti che potranno utilizzare il sistema operativo Linux direttamente da Windows: la vera novità risiede nel fatto che non è più un’emulazione ma, tramite l’aggiornamento WLS2, l’utilizzo di un vero e proprio kernel Linux.

Windows 2004 è caratterizzato anche da un nuovo set di icone: è un nuovo assetto coloratissimo e diverso dal set precedente che aveva uniformato (forse troppo) i colori delle varie icone, rendendone difficile il riconoscimento a colpo d’occhio.


Per quanto riguarda la manutenzione sono presenti due caratteristiche molto utili; innanzitutto vi è la reinstallazione cloud, ovvero a partire da questa generazione è possibile reinstallare automaticamente il sistema operativo scaricando l’ultimissima versione di Win 10 direttamente dal server Microsoft. Questo è un grandissimo miglioramento rispetto alla versione precedente che utilizzava i file locali, proprio perché così si è sicuri di ricevere la versione più aggiornata e poi perché così si è in grado di procedere al ripristino del pc anche in caso che la copia locale di Windows sia gravemente danneggiata.

Un’altra novità per quanto riguarda la manutenzione è la possibilità di gestire direttamente da win update anche l’installazione dei driver e di altri aggiornamenti opzionali; in pratica alcuni aggiornamenti non verranno gestiti più automaticamente ma saranno visibili in un apposito pannello all’interno del quale gli utenti potranno decidere se installare l’upgrade o l’aggiornamento desiderato. Operazione molto più facile rispetto al passato in cui la procedura doveva essere effettuata (non senza qualche complicazione) dal pannello di controllo.

Windows 10 – Pannello di Controllo

Nell’ambito delle funzionalità desktop troviamo la comoda possibilità non solo di creare diverse “scrivanie” ma di assegnargli un nome, così da facilitarne la selezione nei lavori soprattutto in contemporanea. Arriva anche un nuovo Cortana: a partire da questa generazione Microsoft ha rinominato Cortana, ora si parla di un’assistente personale alla produttività, ed è divenuta un’applicazione indipendente; la finestrella può essere quindi mossa liberamente sul desktop e non è più “ancorata” alla barra delle applicazioni come succedeva in precedenza. Infine si potrà anche aggiornarla in modo indipendente dal resto del sistema operativo. Sono migliorate le performance di “ascolto” e si potrà comunicare anche tramite digitazione di testo.

Tramite il pannello delle funzionalità aggiuntive sarà possibile installarne una o più contemporaneamente ed inoltre disinstallare applicazioni che fino ad ora era impossibile eliminare; il tutto adesso è eseguibile in pochi clic e con una comoda funzione di ricerca e ordinamento personalizzabile.

Prova Calus, il software per la gestione del magazzino di ultima generazione! Download Calus
Nel pannello “Mouse” si ha la possibilità di modificare direttamente la velocità del cursore senza dover passare dal pannello impostazioni.
Un’altra cosa interessante è la possibilità di dettare testi; era in realtà già presente già da diverso tempo sulle versioni in inglese però a partire da questo upgrade è disponibile anche in lingua italiana. Con un microfono a disposizione si potrà dunque dettare qualsiasi testo con la propria voce.

Anche lo stato della rete presenta due nuove opzioni, attraverso le quali sarà possibile controllare con quale rete e con quali applicazioni si sta consumando un tot di dati ed inoltre sarà possibile impostare una soglia di consumo.


Grazie al rinnovamento nell’applicazione “il tuo telefono” finalmente si potrà chiamare tramite appunto il telefono collegato anche da sistemi ARM e ci sono un paio di interessanti novità anche riguardo al Task Manager: In particolare sarà possibile vedere direttamente dal task manager le temperature della CPU e ci sarà una distinzione più marcata tra Hard Disk e SSD; inoltre la ricerca di sistema è stata migliorata per alleggerire il carico sulla CPU.

Queste sono alcune delle nuove caratteristiche più apprezzate ma non mancano chicche sulle impostazioni dello zoom, del cursore e nel blocco note, quindi in definitiva un aggiornamento che pare vada a colmare molte delle lacune delle precedenti versioni.

Categorie
Gestionale Notizie

Software Gratis per Agricoltura

Il problema del mio software Agricolarum è stato sempre quello di essere un po’ difficoltoso nell’utilizzo, lo vedo dai commenti di coloro i quali lo hanno provato. Ho cercato di mettere molti video tutorial sulla gestione delle varie coltivazioni, a fare degli esempi concreti di utilizzo, ma purtroppo nulla, la schiera di quelli che lo hanno adottato è stata veramente esigua.


Per questo motivo ho deciso di distribuire questo software gestionale in forma completamente gratuita, cercando di capire se fosse una questione economica ( soprattutto di questi periodi, ma anche gli anni passati non hanno scherzato! ) oppure una difficoltà nell’uso da parte degli utenti.

Prova Calus, il software per la gestione del magazzino di ultima generazione! Download Calus
Quei pochi che lo hanno acquistato devono stare tranquilli perché sto sviluppando un nuovo software per l’agricoltura molto più semplice e potente, infatti per loro questo nuovo programma sarà attivabile sempre con lo stesso codice, quindi risulterà gratuito per questi.


In questo periodo ho già registrato un video introduttivo su Agricolarum e nel futuro ne farò altri più dettagliati con degli esempi reali: gestione del grano e paglia, olive ed olio, allevamento ed altro.

Software Gratuito per Agricoltura
La schermata principale di Agricolarum dove si vedono i rapportini giornalieri e le relative opere

Per chi voglia provare ed utilizzare gratuitamente questo software gestionale può recarsi sulla pagina del progetto, ma prima consiglio di vedere il video introduttivo, almeno saprà come inserire le prime anagrafiche su cui poi lavorare.