Sviluppo Software

Mi permetto di indicare alcune linee guida per poter apprendere nel miglior modo possibile lo sviluppo del software, infatti non si tratta certo di un argomento semplice dell’informatica, sia da insegnare che da imparare e questi sono i problemi e le mancanze da parte degli allievi che ho notato nel corso di questi anni.

  1. Mai copiare ed incollare il codice sorgente che inserisco nelle lezioni od articoli, cercate sempre di studiare il codice e capire cosa si intende far compiere al computer, quindi senza guardare provate a scrivere il vostro codice. Capisco sia molto più pesante studiare in questo modo, ma i risultati saranno certamente migliori, se fate i furbi fate del male solo a voi, perché non imparerete nulla. Senza sacrifici nessuno può insegnarvi a diventare dei programmatori.
  2. Ho notato che i tipi di apprendimento non sono tutti uguali, ci sono quelli più logici e quelli più spiccati per imparare a memoria. In questi anni ho visto che il programmatore è colui che non impara a memoria, anche perché impossibile con tutte le funzioni che ci sono, ma conosce il modo per trovare la soluzione. Ad esempio, sapere tutte le funzioni dell’SDK di Windows a memoria di certo aiuta moltissimo, ma non troppo, perché basta pigiare F1 che appaiono tutte le informazioni che vogliamo; quello che cerco di insegnare è il modo di trovare queste informazioni, ecco perché non metto commenti nel codice, voglio che andiate alla ricerca delle nozioni con i potenti strumenti che oggi ci sono, a cominciare da Google. Quindi sapere che una cosa si può fare, ma non sapere a memoria tutte le funzioni, per questo c’è il nostro amico computer.
  3. Quando si programma si deve pensare che siamo di fronte ad un essere stupido, il computer, e quindi se gli diciamo di fare una cosa sbagliata esso la farà sbagliata. Occorre prevedere quello che l’utente finale farà e tutte le possibili conseguenze.
  4. Create voi stessi degli esempi nuovi con le nozioni imparate, costruite la vostra casa a cominciare dalle fondamenta, l’unica cosa che posso insegnarvi.

Non tutti riescono a diventare dei programmatori, anzi solo pochi si districano bene tra le righe di codice, spero che con le mie lezioni ed i miei articoli anche tu possa essere tra questi; solo se l’argomento ti ispira curiosità continua a studiare, perché senza quest’ultima caratteristica lo sviluppo del software e dell’informatica in generale diventa nozionistico e presto svanirà dalla nostra mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *