Installare il Server X su ArchLinux

In uno scorso articolo dedicato ad ArchLinux, avevamo spiegato come installare la distribuzione Linux con la iso minimal netinstall, quindi scaricando al momento dell’installazione i pacchetti aggiornati. Arrivati al prompt dei comandi della shell del sistema occorre installare la parte grafica e quindi il server X. L’unico comando che occorre conoscere in ArchLinux è pacman, questo comando infatti è quello che consente di aggiornare il sistema e gestire i pacchetti. Vediamone la sintassi:

pacman operazioni [options] [packages]

Tra le operazioni possibili abbiamo:

  • -Q –query consente di effettuare delle ricerche sui pacchetti installati
  • -R –remove rimuove i pacchetti installati
  • -S –sync consente di sincronizzare la raccolta dei pacchetti a quelli più recenti
  • -T –deptest controlla le dipendenze dei pacchetti, utile a chi se li compila da solo
  • -U –upgrade aggiorna o aggiunge i pacchetti
  • -V –version restituisce la versione di pacman
  • -h –help mostra l’aiuto per il comando

Per le informazioni sulle opzioni possibili date il comando man pacman. Visto che è qualche tempo che il nostro sistema base è installato, sicuramente occorrerà aggiornarlo, per farlo diamo il comando pacman -Sy o pacman –sync –refresh per aggiornare la lista dei pacchetti dal server remoto, poi aggiorniamo il sistema pacman -Su; per fare tutto in un solo comando dare pacman -Syu. Dopo aver aggiornato il sistema installiamo X e per questo diamo il comando pacman -S xorg. Ora creiamo il file di configurazione di X xorg.conf con il comando Xorg -configure e spostiamoci sulla directory home di root cd /root dove abbiamo un file che si chiama xorg.conf.new, editiamolo con nano.
Recatevi nella sezione della tastiera e fate in modo che sia Italiana

Section “InputDevice”
        Identifier “Generic Keyboard”
        Driver “kbd”
        Option “XkbRules” “xorg”
        Option “XkbModel” “pc105”
        Option “XkbLayout” “it”
EndSection

Ora copiare il file nella cartella del server X cp xorg.conf.new /etc/X11/xorg.conf e vedere se tutto funziona con startx, per uscire basta editare exit sulla finestra principale. Ed ecco il risultato
 

 
Ora che sapete utilizzare il comando pacman potete fare tutto, ad esempio installare gnome con  pacman -Sy gnome.

Pubblicato
Categorie: Linux

Di Giampaolo Rossi

Sviluppatore software da oltre 16 anni.